Browsing All posts tagged under »Giovani d’oggi«

Fiducia

luglio 21, 2011

5

Di Gabriele mi fido. So bene che può farmi male più di chiunque altro, perché ha dalla sua parte quella risorsa rara che è la giovinezza. Eppure di lui mi fido. I giovani sanno essere oltremodo spietati, pur senza volerlo. Sono stata una ragazzina capricciosa anch’io, spezzavo cuori a destra e a manca, calpestavo presunte […]

Dejà-entendu

giugno 30, 2011

3

(Pochi giorni prima del finale) Gabriele: Sono già tre mesi che stiamo insieme. Julie: E sono passati via in un attimo. Gabriele: Come per tutte le cose piacevoli o per le quali vorresti avere più tempo. Julie: Anche se il tempo è quasi scaduto, rifarei le stesse scelte. Sono felice di essere stata insieme a […]

In the waiting line

maggio 2, 2011

7

Le mie giornate s’incamminano su un filo sottile, al confine tra depressione ed euforia. In ufficio, la mole di lavoro aumenta esponenzialmente di settimana in settimana. Collega Fetish pensa sempre alla figa e, quando non è alla scrivania, sta al piano terra a fare il tacchino con le receptionist ventenni. Collega Aggressive continua a passare […]

Notte dopo gli esami

aprile 8, 2011

6

Nel video-citofono mi appare il faccino di Gabriele. Il Manuale della Giovane Kohler in queste situazioni prevede le seguenti mosse: 1) Assicurarsi che dalla strada si veda la luce accesa nel salone; 2) Non rispondere al citofono, fingendo di non essere in casa; 3) Sbirciare da dietro le tende la figura che si allontana – […]

I diversivi mutanti e gli inutili anni di vantaggio

aprile 5, 2011

0

Odio i diversivi che si trasformano in storie d’amore. Ti colgono impreparato ed è come venire colpiti da un pugno in pieno viso senza aver visto il colpo arrivare. Ti ritrovi a terra in un attimo, con il naso che piscia sangue e ti chiedi che cazzo è successo. La sera in cui ci siamo […]

You’re the piece of gold that flushes all my soul

marzo 28, 2011

5

L’inverno sembra davvero finito. Alla mattina, non mi si gelano più le dita e, di notte, non ho più freddo, anche quando non ci sei tu a tenermi stretta. La nostra sarà una primavera fulgida e assorta, seppur non arriveremo mai a vedere l’estate – e sarà un epilogo inevitabile. Abbiamo un’intera primavera ancora da […]

Ops

marzo 7, 2011

5

Evidentemente, quella sera non ero affatto lucida. Di certo, non dal terzo vodka lemon in poi. Il giovanotto con cui avevo avuto un incontro ravvicinato ma non troppo, mi aveva inviato un sms la mattina seguente. Questo implicava che lui quella sera mi avesse chiesto il numero e che io gliel’avessi dato. Diceva di chiamarsi […]