Browsing All Posts filed under »L«

Messico e nuvole

dicembre 1, 2012

3

[…] Penso che ormai di vincere mi importa ben poco. Ripasso mentalmente momenti imprecisati di tanti anni fa: è una sequenza rapida e ben conosciuta – la mente che torna a ricordi idealizzati e perfetti, quando ogni cosa era diversa e io stessa ero un’altra persona e avevo solo sogni e speranze e non possedevo […]

L’oceano inspiegabile, i ricordi stravaganti, un passo indietro

novembre 6, 2012

2

Sbuco leggiadra dalle porte scorrevoli, trolley nella mano destra. Agli arrivi, tra la piccola folla assiepata davanti alle transenne, nessuno ad attendermi. Per un attimo, invidio quei passeggeri che qualcuno sta aspettando. Un attimo solo, fatto di incertezza e panico, poi mi dirigo fuori dall’aeroporto, nel freddo che avevo quasi scordato. Rabbrividisco nella felpa leggera. […]

Una seconda occasione

luglio 29, 2012

1

E’ tutta colpa della svolta romantica, penso. Luigi mi guarda. Le parole non dette hanno aleggiato sulle nostre teste per tutta la sera. E tutto d’un tratto ho voglia di tirare fuori la storia della svolta romantica. D’altronde, tutto è iniziato da lì e vorrei proprio dire due parole su cosa siamo stati allora, prima di provare […]

L’impressione di scissione è totale; ormai sono prigioniera in me stessa.

dicembre 13, 2011

3

Non faccio altro che ripetermi. Mi ripeto così tanto che poi finisco con l’essere annoiata da me stessa.  E poi, odio la mia pochezza d’animo e il modo ciclico che ho di lanciarmi in ricerche ansiose e inconcludenti. Sono prevedibile e non riesco a tollerarlo. Non sopporto neanche il mio continuo immaginare ad occhi aperti […]

Mi trovo nuova

luglio 22, 2011

7

Si è rifatto vivo L. A un certo punto, si rifanno vivi tutti. Ho pensato che, quando c’era lui, l’inquietudine e la disperazione mi mangiavano viva. E che l’unico anestetico efficace che ero riuscita a trovare era stato la distruzione. Poi, lui è passato – e insieme a lui, il mio essere disperata e persa. […]

Spring ending

maggio 11, 2011

2

S’è alzato il vento. M’è tornato in mente che provengo da un luogo diverso da quello che accompagna questi miei giorni contorti. A volte me ne dimentico, mi dimentico di non appartenere a questa città bulimica. Mi scordo che, da qualche parte, c’è un piccolo borgo fatto di vento ed erba bruciata dal sole e […]

Un sogno, un anniversario e un’anima stregata

aprile 26, 2011

2

Non sognavo mai. O forse, chissà, sognavo e al risveglio non me ne ricordavo. Tra le due, preferivo la seconda: sognare e poi dimenticare; non volevo credere che il mio inconscio fosse privo di pensieri ignoti e inimmaginabili, che non ci fosse niente dietro la mia lucidità. Se la vita da svegli non è altro […]