Sfiorivano le viole – parte seconda

Posted on settembre 11, 2016 4:45 pm

0


Ho avuto due grandi amori nella mia vita e tu sei stato l’ultimo, dico io. Sarò al terzo bicchiere di Negramaro? O è già il quarto?

Anch’io ero innamoratissimo di te. 

Grazie Gabriele, per questa ennesima stilettata al cuore. 

Gabriele mi guarda mentre io sposto lo sguardo di lato, come sempre faccio quando mi sento insicura.

Sono stupenda stasera, davvero: ho un bel vestito, tacchi vertiginosi, mi sono truccata e pettinata con cura. Lui dice: Sei ancora più bella di quando ti ho conosciuta. Ed io aggiungerei: e ora non reggo più l’alcol come lo reggevo allora e non credo che stasera mi lascerai andare via. Ma non ci sono parole che io possa pronunciare né vecchi rancori a cui appellarmi; l’inevitabile si approssima e io lo aspetto, con la mia finta spavalderia e carica dell’antica incoscienza.

Annunci
Posted in: Other stories