Browsing All Posts published on »giugno, 2011«

Dejà-entendu

giugno 30, 2011

3

(Pochi giorni prima del finale) Gabriele: Sono già tre mesi che stiamo insieme. Julie: E sono passati via in un attimo. Gabriele: Come per tutte le cose piacevoli o per le quali vorresti avere più tempo. Julie: Anche se il tempo è quasi scaduto, rifarei le stesse scelte. Sono felice di essere stata insieme a […]

Io e l’amore

giugno 30, 2011

2

Mi sono sempre preoccupata dell’amore. Un amore non corrisposto o una storia che finiva mi arrecavano ogni volta un misto di disperazione e senso di incompletezza. Sugli altri versanti, invece, non ho mai avvertito una mancanza né la necessità di avere di più o qualcosa di diverso. Non avevo di che lamentarmi: dei genitori severi […]

Tired of fighting

giugno 25, 2011

3

Avrei voluto essere vuota. Completamente vuota. Niente pensieri né tormenti. Niente desideri dagli esiti dolorosi e dagli effetti fuorvianti. L’amore è tutto fuorché una necessità e io non avrei dovuto ricercarlo con tanta tenacia e disperazione. Avrei voluto e dovuto essere leggera, farmi bastare ciò che c’era. Accettare l’evidenza che i desideri così come i […]

Sulla tua partenza

giugno 23, 2011

2

Ho provato un dolore indicibile quando te ne sei andato. Ho pianto moltissimo: tra le tue braccia, negli ultimi giorni insieme, e da sola con il viso affondato nel cuscino e la federa azzurra che si tingeva di blu, dopo. Mi sono chiesta cosa mi sarebbe mancato. C’erano molte cose. Prima tra tutte, i tuoi […]

Carica

giugno 15, 2011

1

Innumerevoli le batterie scariche: telefono, macchina fotografica, ipod, netbook. Tutte in contemporanea, a fine giornata. Ho indosso uno zaino pieno di oggetti morti e guido una moto con il serbatoio in riserva. Ciò che ci appartiene, dopo un po’ tende ad assomigliarci. E questi oggetti esauriscono fulmineamente ogni energia. Come me. Sono molto stanca. Una […]

Il disprezzo

giugno 13, 2011

2

Tutti a dire un gran male di noi. Come se gli amori fossero davvero per sempre e non si potesse che ritenere immorale ciò che era palesemente destinato a finire. Come se costoro – coi loro sguardi severi e la bocca segnata da una piega di disprezzo – non perdonassero la nostra incoscienza e la […]

Teardrop

giugno 6, 2011

12

Ho passato un’intera notte a piangere. Di uno di quei pianti disperati e inconsolabili che credevo appannaggio dell’adolescenza. Lacrime che crollavano pesanti e non riuscivo a fermare. Gabriele mi abbracciava forte e io piangevo ed ero piccolissima, con la testa incastrata tra la sua spalla e il suo collo. Lui cercava di consolarmi, parlandomi con […]