Passaggio

Posted on aprile 18, 2011 11:44 am

0


Sei passato come tutte le cose belle.

Come gli odori degli sfocati pomeriggi dell’infanzia.

Come la domenica quando si è ancora esausti.

Era dolce annusarti e sbirciare oltre i tuoi occhi,

in fondo vi si scorgeva un racconto in controluce.

Avrei voluto che restassi per mostrarti ciò che non so,

ma non potevo finire indietro. Avevi il fascino dell’inaspettato:

ti sei presentato, sconosciuto e insospettabile,

brandendo un promemoria di com’ero.

Di noi, tratterrò una sera piovosa incorniciata da vetri appannati

ed appassionati battiti di cuore che si confondono in un’insolita danza.

Annunci
Posted in: Comparse