Come eravamo

Posted on settembre 23, 2010 11:23 am

0


Era il 1965. Il giovanissimo signor Kohler era trasmettitore nel battaglione Folgore, di stanza a Treviso. Magro come un chiodo, con gli occhi verdi e il naso pronunciato, guardava con stupore la rara bellezza delle donne del luogo. Grazie all’innata galanteria ed al colore degli occhi,  non occasionalmente, gli capitava di spezzare qualche cuore. Un giorno, tra la folla di curiosi, aveva assistito all’arrivo della star Virna Lisi, giunta in città per le riprese di un film. Ovviamente, stava avendo luogo un momento importante per la storia del cinema, anche se il signor Kohler non poteva saperlo né, in seguito, lo avrebbe mai saputo. Né avrebbe mai saputo che un giorno sua figlia – che avrebbe avuto gli stessi suoi occhi – avrebbe mutuato da lui quell’innata indole galante.

Da tutt’altra parte, nel frattempo, nel paese dove era nata e dove avebbe sempre vissuto, un’adolescente dai lunghissimi capelli neri e dalla carnagione olivastra, confezionava con determinazione abiti da sposa per le signorine benestanti del luogo. Ovviamente, ancora non sapeva che quindici anni più tardi sarebbe diventata la signora Kohler. Nel frattempo, si destreggiava tra il lavoro alla sartoria, una madre vedova e le scuole serali. Al sabato pomeriggio, metteva il suo vestito migliore e andava a far visita alla contessa Franca. La nobildonna aveva conosciuto la ragazza in sartoria e, colpita dal suo carattere affabile e dalla giovanissima età, aveva preso l’abitudine di invitarla nel vetusto palazzo di famiglia, affacciato sul mare, imprestandole i libri di un’immensa biblioteca in cui nessuno mai entrava. La futura signora Kohler si sedeva su una sontuosa poltrona di un ridondante salotto e conversava con la contessa di letteratura e film visti al cinematografo. Tanti anni dopo, il palazzo sarebbe stato demolito per far posto a un condominio per turisti e, della contessa, alla futura signora Kohler, sarebbero rimaste tre spettrali bambole di Lenci, vestite di candidi abitini di mussola. Ma, allora, la futura signora Kohler questo non poteva saperlo, né poteva sapere che un giorno avrebbe trasmesso a sua figlia la passione per la lettura e il cinema.

Il signor Kohler e la futura signora Kohler si conobbero in quell’anno: il 1965. Il signor Kohler era tornato al paese in licenza e durante una festa da ballo, a casa della padrona della sartoria, aveva conosciuto la futura signora Kohler. Avevano ballato insieme Una rotonda sul mare e la futura signora Kohler si era perdutamente innamorata. Il signor Kohler, da quella sera e per i successivi 45 anni non sarebbe più riuscito a fare a meno di lei.

Li avesse visti Dino Risi, ci avrebbe fatto un film. Magari, un giorno, Julie scriverà un romanzo.

Annunci
Messo il tag:
Posted in: Other stories