L’appuntamento

Posted on giugno 14, 2010 2:45 pm

0


Una sera, quando meno me lo sarei aspettato, Luigi mi ha parlato di cose meno futili e generiche del solito e mi ha raccontato di sé e delle sue passioni. Poi, all’improvviso, mentre ancora mi chiedevo il perché di quel repentino e lampante cambio di rotta, mi ha invitata ad uscire. Dire che in quel preciso istante il mio cuore ha avuto un sussulto è riduttivo e banale. Eppure è quello che è avvenuto.

Avevo già preso un impegno per la data da lui proposta, un impegno fissato da settimane. Nel giro di un’ora avevo annullato tutto. E’ destino che mi inviti sempre quando ho già da fare e, regolarmente, io non mi faccio supplicare per liberarmi. Una volta, ho annullato un incontro con Andrew con solo due ore scarse di preavviso. Luigi riesce a rendermi irrazionale ed impulsiva.

Da quella sera, tuttavia, sono trascorsi 5 giorni e, come lui è solito fare, è sparito dalla circolazione. Ero convinta che l’impegno preso sarebbe stato tacitamente annullato (come è capitato diverse altre volte) e, invece , a poche ore dal presunto appuntamento, mi ha chiamato e ha chiesto, come se nulla fosse: “Allora, sei riuscita a liberarti per stasera?”.

Lo avevo immaginato come un evento che avrebbe portato a una svolta. E così è stato, anche se non nel modo che avrei desiderato.

E’ stato imbarazzante. Mi sono sentita inadeguata, noiosa e imbranata. Lui si è tenuto per tutto il tempo ad almeno dieci centimetri di distanza da me. Mi ha detto: “Non sembri una persona gioiosa”. Non ha riso a nessuna delle mie battute. Qualunque cosa dicessi veniva criticata o suscitava semplicemente fastidio. Nel giro di mezzora, il mio ego era completamente sgonfio. Mi sentivo un’altra persona, non una ragazza brillante e attraente. Ha detto: “Non siamo regolati sulla stessa frequenza, ma vedrai che in futuro ci riusciremo”.

In quel momento, mi sono davvero sentita la persona priva di gioia che lui crede che io sia.

Vorrei che tutto finisse così. Vorrei che non mi cercasse più, vorrei far finta che non sia mai entrato nella mia vita, vorrei che non fosse stato l’evento catalizzante che ha cambiato tutto. Purtroppo, ci sono cose che non è possibile cancellare con un semplice colpo di spugna. Purtroppo o per fortuna.

Annunci
Posted in: L